View Articles

Monday, March 18, 2013

0269: The First Words of Pope Francis





FRANCISCUS

13 March 2013

Annuntio vobis gaudium magnum;
habemus Papam:
Eminentissimum ac Reverendissimum Dominum,
Dominum Georgium Marium
Sanctae Romanae Ecclesiae Cardinalem Bergoglio
qui sibi nomen imposuit Franciscum




Entry 0269: The First Words of Pope Francis   





English translation:

Brothers and sisters, good evening!

You know that it was the duty of the Conclave to give Rome a Bishop. It seems that my brother Cardinals have gone to the ends of the earth to get one... but here we are... I thank you for your welcome. The diocesan community of Rome now has its Bishop. Thank you! And first of all, I would like to offer a prayer for our Bishop Emeritus, Benedict XVI. Let us pray together for him, that the Lord may bless him and that Our Lady may keep him.

[Our Father... Hail Mary... Glory Be... ]

And now, we take up this journey: Bishop and People. This journey of the Church of Rome which presides in charity over all the Churches. A journey of fraternity, of love, of trust among us. Let us always pray for one another. Let us pray for the whole world, that there may be a great spirit of fraternity. It is my hope for you that this journey of the Church, which we start today, and in which my Cardinal Vicar, here present, will assist me, will be fruitful for the evangelization of this most beautiful city.

And now I would like to give the blessing, but first - first I ask a favour of you: before the Bishop blesses his people, I ask you to pray to the Lord that he will bless me: the prayer of the people asking the blessing for their Bishop. Let us make, in silence, this prayer: your prayer over me.

[...]

Now I will give the Blessing to you and to the whole world, to all men and women of good will.

[Blessing]

Brothers and sisters, I leave you now. Thank you for your welcome. Pray for me and until we meet again. We will see each other soon. Tomorrow I wish to go and pray to Our Lady, that she may watch over all of Rome.

Good night and sleep well!


Original text in Italian:

Fratelli e sorelle, buonasera!

Voi sapete che il dovere del Conclave era di dare un Vescovo a Roma. Sembra che i miei fratelli Cardinali siano andati a prenderlo quasi alla fine del mondo … ma siamo qui … Vi ringrazio dell’accoglienza. La comunità diocesana di Roma ha il suo Vescovo: grazie! E prima di tutto, vorrei fare una preghiera per il nostro Vescovo emerito, Benedetto XVI. Preghiamo tutti insieme per lui, perché il Signore lo benedica e la Madonna lo custodisca.

[Il Papa recita insieme ai fedeli presenti in Piazza San Pietro il Padre Nostro, l’Ave Maria e il Gloria al Padre]

E adesso, incominciamo questo cammino: Vescovo e popolo. Questo cammino della Chiesa di Roma, che è quella che presiede nella carità tutte le Chiese. Un cammino di fratellanza, di amore, di fiducia tra noi. Preghiamo sempre per noi: l’uno per l’altro. Preghiamo per tutto il mondo, perché ci sia una grande fratellanza. Vi auguro che questo cammino di Chiesa, che oggi incominciamo e nel quale mi aiuterà il mio Cardinale Vicario, qui presente, sia fruttuoso per l’evangelizzazione di questa città tanto bella!

E adesso vorrei dare la Benedizione, ma prima – prima, vi chiedo un favore: prima che il vescovo benedica il popolo, vi chiedo che voi preghiate il Signore perché mi benedica: la preghiera del popolo, chiedendo la Benedizione per il suo Vescovo. Facciamo in silenzio questa preghiera di voi su di me.

[Preghiera silenziosa]

Adesso darò la Benedizione a voi e a tutto il mondo, a tutti gli uomini e le donne di buona volontà.

[Benedizione]

Fratelli e sorelle, vi lascio. Grazie tante dell’accoglienza. Pregate per me e a presto! Ci vediamo presto: domani voglio andare a pregare la Madonna, perché custodisca tutta Roma.

Buona notte e buon riposo!